Product Shot 1

Consigli per verniciatura auto fai da te

Essere proprietario di un’automobile comporta il dovere di prendersene cura. Oltre alla manutenzione ordinaria si deve far fronte anche ai graffi, più o meno visibili, che prima o poi segnano la carrozzeria della propria auto. Per una verniciatura auto impeccabile spesso ci si reca presso uno specialista che, a fronte di un lavoro impeccabile, comporta una spesa nella maggior parte dei casi non indifferente. Ed è per questo motivo che in questo articolo vediamo insieme come procedere con la verniciatura auto fai da te ottenendo degli ottimi risultati, anche se non paragonabili a quelli di una carrozzeria specializzata. Vediamo quindi come verniciare un’auto in totale autonomia.

I primi passi per verniciare la tua auto

Il primo passo da compiere prima di verniciare l’auto in autonomia consiste nel lavare accuratamente la propria vettura. Compiuto questo passaggio è giunto il momento di rimuovere tutte le componenti smontabili come fari, maniglie o paraurti, evitando così di verniciare accidentalmente queste parti. Inoltre proteggete le parti di carrozzeria che non dovranno essere verniciate con del nastro adesivo.

Altro passaggio fondamentale da rispettare consiste nel carteggiare le parti di carrozzeria che volete ripristinare. Consigliamo di effettuare questa operazione utilizzando una levigatrice in modo da non sprecare ore ed ore di fatica. Iniziate utilizzando carta vetrata di grana grossa sino a passare a quella dalla trama più fine, asportando la vecchia vernice sino a vedere il metallo sottostante. Cercate di ottenere una superficie omogenea tra la zona levigata e quella non trattata.

Una volta terminato anche questo passaggio, è fondamentale sgrassare e ripulire la superficie levigata. Utilizzate un detergente al silicone e un panno in microfibra per eliminare non solo le impurità lasciate dalla levigatura e dallo stucco, ma anche per sgrassare la parte di carrozzeria interessata.

Per ottenere una verniciatura auto fai da te eccellente è fondamentale passare sulla superficie interessata un primer resistente alla corrosione così da proteggere la carrozzeria dalla ruggine e consentire alla vernice di aderire perfettamente. Una volta asciugato il primer, dovrete nuovamente passare la levigatrice con carta abrasiva a carta finissima e successivamente pulire la parte interessata.

Procedere con la verniciatura vera e propria

È giunto adesso il momento di passare alla verniciatura auto vera e propria. Per effettuare questa operazione potete scegliere tra due opzioni. Verniciare l’auto con una bomboletta, oppure utilizzare una pistola. Nel primo caso ricordatevi di mantenere la bomboletta ad una distanza di 30 centimetri così da evitare l’antiestetico effetto sgocciolamento; se invece utilizzerete una pistola per verniciare l’auto, avrete bisogno, oltre alla pistola spray, di un compressore e di un secchio per mescolare il diluente e l’indurente. Passate la vernice in maniera uniforme sulla carrozzeria con un movimento orizzontale e in linea retta. E’ fondamentale che la vettura non venga a contatto con la polvere per non compromettere il risultato finale. Una volta che la vernice sarà asciutta, dovrete passare la levigatrice utilizzando carta a grana fine; successivamente dovrete pulire nuovamente la superficie trattata per poi lucidarla e rendere così la carrozzeria come nuova.

Verniciare le plastiche ed i cerchi dell’auto

Vale la pena dedicare del tempo anche ai cerchi dell’auto. È infatti possibile verniciare i cerchi auto seguendo dei passaggi simili a quelli indicati in precedenza. Una volta rimosso il cerchio e aver coperto lo pneumatico, dovrai pulirlo accuratamente, carteggiarlo e poi passare una mano di primer prima di poter applicare la vernice scelta. Si può anche verniciare le plastiche auto, come ad esempio i paraurti o gli specchietti, ma in questo caso il processo sarà diverso rispetto a quanto letto sopra. Il primo passaggio sarà, come sempre, quello di rimuovere il componente in plastica per poi procedere alla pulizia della superficie da verniciare. Successivamente riempite un contenitore con acqua tiepida, mettete alcune gocce di acqua ragia su un panno e passatelo sulla componente che vi interessa. Compiuta questa operazione immergete un foglio di carta vetrata nell’acqua tiepida e carteggiate la superficie sino a eliminare la vecchia vernice per poi ripulire il tutto con il panno utilizzato in precedenza. Adesso potrete verniciare le plastiche auto passando più mani di vernice fino a ottenere l’intensità di colore desiderata.

Verniciare l’auto: conviene?

Avete letto tutti i passaggi e vi sentite pronti per verniciare l’auto da soli, ma la domanda da farsi prima di impegnarsi in questa impresa è: quanto costa verniciare un’auto? C’è da dire che l’importo da impegnare non è indifferente, infatti con l’acquisto dei vari prodotti si potrà arrivare a spendere fino a 650 euro, senza considerare le ore di tempo da impiegare; tuttavia, il risparmio rispetto a far svolgere il lavoro a una carrozzeria specializzata si può quantificare nell’ordine di migliaia di euro.

Lascia un commento