Product Shot 1
Lavaggio auto

Lavaggio auto fai da te: consigli utili

Per mantenere la tua auto in ottime condizioni devi prestare particolare attenzione alla manutenzione ordinaria ed alla pulizia sia interna che esterna. Queste attività, oltre ad evitare di danneggiare meccanica ed estetica, possono essere fondamentali nel momento in cui decidessi di vendere la tua auto usata.

L’estetica è il principale fattore decisionale di un possibile acquirente che, trovandosi di fronte ad una macchina in ordine e pulita, partirà sicuramente con il piede giusto e potrebbe facilmente accettare la tua offerta di vendita.

Se deciderai di procedere con il lavaggio auto in uno spazio privato, come in giardino o in un parcheggio, bisognerà prima lavare le parti interne e poi le esterne; al lavaggio self service, invece, il procedimento sarà opposto: prima nel tunnel di lavaggio e poi dagli aspiratori per la pulizia degli interni. Vediamo ora alcuni consigli pratici per una pulizia accurata.

Lavaggio auto fai da te: l’interno

La prima cosa da fare è aprire tutte le portiere, inclusa quella del bagagliaio, e togliere tutto quello che trovi all’interno, compresi i tappetini ed eventuali copri sedili. Con un semplice aspirabriciole oppure con un aspiratore dedicato, aspira in tutti gli angoli facendo particolare attenzione a non trascurare nessuno spazio tra i sedili. Rimuovi tutta la polvere dal cruscotto e dalla leva del cambio; per una pulizia più profonda ti consigliamo di alzare anche i sedili posteriori.

Con un panno e detergenti specifici pulisci con cura gli interni come il cruscotto, il volante, il pomo della leva del cambio. Per evitare che il tuo lavoro si vanifichi praticamente subito e per una pulizia più accurata puoi dare una seconda passata con un prodotto lucidante e antipolvere. Procedi poi con il pulire i tappetini, che dovranno essere aspirati ed eventualmente lavati. Negli autolavaggi ci sono dei macchinari appositi, altrimenti puoi metterli in una bacinella con un po’ di detergente neutro e poi farli asciugare al sole.

Lavaggio auto fai da te: l’esterno

Una volta finito con le parti interne, fai attenzione a non lasciare aperti finestrini e portiere e via con olio di gomito! Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, se non vuoi incorrere in una multa salata ricorda che in strada potrai lavare l’auto soltanto con acqua semplice, senza l’utilizzo del sapone. Cosa che ovviamente non vale per l’autolavaggio, dove potrai usare anche la schiuma servendoti dei macchinari presso l’autolavaggio stesso.
Per una pulizia più profonda puoi ripetere l’operazione di lavaggio oppure aspetta che l’acqua si asciughi al sole. Per evitare che si creino aloni ti consigliamo di asciugare l’acqua con un panno, con particolare attenzione al parabrezza e i vetri dei finestrini.
Molta sporcizia si annida anche nei cerchioni e le gomme, quindi per una pulizia completa puoi lavare queste parti dell’auto con sapone oppure con prodotti specifici.

Lavaggio auto fai da te: inceratura

Dopo aver lavato la tua auto, ogni sei mesi passa la cera sulla carrozzeria quando sarà asciutta; in questo modo la tua auto si manterrà più a lungo negli anni ed eviterà di arrugginirsi o di danneggiarsi troppo presto.

Lascia un commento